Home Attività

Parte importante dell’attività di Cascina Roccafranca sono i progetti per le scuole.

Negli anni sono state affrontate tematiche differenti (consumo consapevole, utilizzo dell’acqua, rapporto uomo-animali in ambiente urbano ecc. ) per scuole di ogni grado, dall’infanzia alle scuole superiori.

Attualmente sono attivi i seguenti progetti:


Leggermente in classe

Il progetto Leggermente in classe è un progetto di promozione della lettura rivolto alle scuole medie e superiori del territorio.

Il progetto prevede la lettura da parte delle classi di un testo scelto tra una rosa di libri proposti, l'incontro con l'autore del libro (nel mese di febbraio/marzo) e la partecipazione ad un evento finale (nel mese di maggio) in cui le classi radunate tutte insieme presentano gli elaborati che hanno preparato (letture, manufatti, cibi, video ecc.) a seguito della lettura del libro.

Il progetto si svolge in collaborazione con la Circoscrizione Due, con la biblioteca Amoretti e con la libreria Gulliver.

 

Animali in città:

Dal 2006 questo gruppo di volontari lavora con le scuole dell’obbligo elementari e medie della Circoscrizione 2 . Dallo 2009  la proposta formativa è stata estesa anche ai bambini più piccoli (4/5 anni). Il progetto si rivolge agli insegnanti per condurre un lavoro di sensibilizzazione riguardo al tema del rapporto con gli animali, partendo da quelli presenti nelle nostre famiglie e nella città.

Per l'anno scolastico 2014-2015 il progetto coinvolge una scuola materna, 8 classi delle scuole elementari e 6 classi delle scuole medie.

Per informazioni tel. 331 2755574


Progetto per le scuole elementari e medie

Progetto Amref per la scuola primaria "Link to a school": un  progetto di educazione alimentare in occasione dell’Esposizione Universale EXPO 2015 e di gemellaggio tra le scuole italiane e le scuole del Kenya.

Il progetto mira ad aumentare le conoscenze e il senso critico dei bambini rispetto al tema del diritto al cibo e a una corretta alimentazione inteso come diritto universale, e ha come peculiarità, da un punto di vista metodologico, il coinvolgimento attivo e partecipativo dei bambini italiani e kenioti in un’azione di “gemellaggio”. L’idea alla base è quella di stimolare il confronto favorendo una riflessione sui rapporti di interconnessione tra Nord e Sud del mondo e di costruire, tra coetanei di realtà geograficamente e culturalmente lontane, un ponte di dialogo e scambio, in cui le diversità, ma anche gli elementi in comune, possano essere raccontati direttamente dai bambini che ne fanno parte.

Il gemellaggio costituisce per le scuole coinvolte una vera opportunità formativa per partecipare concretamente alla vita scolastica, quotidiana e non solo  di un altro paese, condividendo interessi, abitudini, tradizioni, necessità e aspirazioni. Un approccio che può accrescere e migliorare il profilo di scuola moderna e aperta ad un dialogo interculturale di ampio respiro.

GLI STRUMENTI PROPOSTI

Le schede didattiche

All’inizio dell’anno scolastico le classi aderenti riceveranno la descrizione del percorso didattico, il calendario delle attività, le linee guida del gemellaggio, e una serie di schede didattiche, differenziate per grado scolastico e finalizzate a favorire la riflessione e l’approfondimento sulle tematiche proposte.

Il percorso didattico avrà una forte valenza interdisciplinare, ogni scheda didattica potrà essere agevolmente inserita nel progetto curriculare della classe e le attività saranno ideate con l’intento di agevolare un’analisi multi prospettica dei contenuti proposti e favorire così il raggiungimento degli obiettivi di apprendimento.

Incontro con esperto di alimentazione

Gli insegnanti delle classi che aderiranno al progetto saranno invitati a partecipare ad un incontro ad inizio percorso (novembre/dicembre 2014) presso la Cascina Roccafranca con un esperto di alimentazione che potrà fornire utili informazioni e strumenti per affrontare al meglio la tematica dell’educazione alimentare all’interno  della classe.

 

Laboratorio presso le classi

Nel corso del progetto è prevista un’attività laboratoriale interattiva sul tema del cibo e dell’alimentazione tenuta dagli operatori di Amref: l’attività si svolgerà presso le classi in date concordate con gli insegnanti.

Lo scambio degli elaborati

Alle classi coinvolte sarà proposto di inviare ad AMREF Italia via posta o email, gli elaborati prodotti. Sarà poi cura di AMREF Italia, in collaborazione con l’ufficio locale di AMREF in Kenya, consegnare i materiali delle scuole italiane a quelle keniote e viceversa.


I materiali di scambio potranno essere realizzati in formato cartaceo, fotografico, video o audio.

La lingua utilizzata, ai fini di uno scambio valido ed efficace tra alunni provenienti da paesi diversi, dovrà essere l’inglese, fatto salvo per gli alunni più piccoli che potranno utilizzare il disegno come strumento per raccontare e raccontarsi.

La consegna dei materiali realizzati dagli alunni italiani nelle mani dei compagni kenioti sarà testimoniata attraverso foto e pillole video pubblicate sul blog di progetto “A Scuola con AMREF”.


Le comunicazioni dal Kenya:

Alle schede didattiche AMREF affiancherà l’invio cartaceo o per email di periodiche comunicazioni provenienti dall’ufficio locale di AMREF in Kenya e dalle scuole keniote coinvolte nel gemellaggio: testimonianze, disegni, foto e pillole video saranno condivisi con gli studenti italiani che saranno invitati, a loro volta, a raccontarsi ai compagni kenioti, in uno scambio arricchente e appassionante per tutti gli alunni.


Il blog e i contenuti multimediali didattici

Il blog di progetto www.ascuolaconamref.it rappresenta lo spazio virtuale dove le classi italiane coinvolte potranno dare visibilità ai propri elaborati e confrontarsi a seguito delle attività svolte in classe, e scaricare i materiali multimediali a supporto del progetto. Gli stessi contenuti pubblicati sul blog saranno anche diffusi attraverso i principali social networks nei quali AMREF interviene: facebook, twitter, youtube.


A CHI SI RIVOLGE:

La proposta, la cui adesione è gratuita, è rivolta agli alunni delle scuole italiane dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, e agli alunni di due Primary Schools del Kenya.

 

Al progetto hanno aderito 1 scuola materna, 8 classi delle scuole elementari e una classe delle scuole medie

 

 

 
               CRLogo_SMALLcmyk     

comune_torino

C2_Banner_Blu-arancio

logoENTIorizCOL