Sorta nel corso del XVII secolo lungo la Strada da Grugliasco a Moncalieri (nota anche come strada del Gerbo e attuale via Gaidano), la Cascina Roccafranca appare alla fine del ‘700 al centro di un vasto feudo che porta il suo nome. Un comprensorio agricolo con prati e campi coltivati, attraversati da canali irrigui, collegato alle altre grandi cascine della zona, come il Giaione e il Canale, con strade campestri. La cascina Roccafranca viene venduta la prima volta da parte della Congregazione proprietaria, La Compagnia della Concezione, al signor Ballard, personaggio dal quale prenderà il nome (cascina Ballard) e che ne consentirà l’elevazione a feudo nel 1734 con l’acquisizione del titolo comitale. Nel 1840 la cascina risulta di proprietà della Baronessa Chionio, che apporta modifiche all’edificio originario ampliandolo. Dalle 96 “giornate” di terreno iniziali, nel 1957 il terreno agricolo si riduce a 35 giornate. Lo sviluppo residenziale degli anni Settanta priverà la cascina dei suoi terreni, decretandone l’abbandono. A fine settembre 2002 Urban 2 ha acquistato la Cascina Roccafranca, che è divenuta parte del patrimonio comunale. La cascina, che era in stato di avanzato abbandono da molti anni, è stata oggetto di un importante intervento di riqualificazione iniziato nel 2004, che permette oggi di restituire agli abitanti del quartiere una struttura pubblica di 2500 mq completamente ristrutturata.

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *