Partecipa con noi a  #vistadaqui

Partecipa con noi a  #vistadaqui, il progetto di comunicazione della Compagnia di San Paolo il cui obiettivo è creare una community che racconti i luoghi e gli eventi dell’innovazione a Torino.

#vistadaqui, è nato per valorizzare gli enti finanziati da Compagnia di San Paolo che operano nelle quattro aree dell’innovazione: cultura, innovazione, sociale, tecnologia.

Attraverso la piattaforma si possono visitare virtualmente i luoghi che ospitano le varie iniziative sostenute dalla Compagnia e scoprire quelli che ancora non si conoscono. Scaricando l’app ogni utente può far parte attivamente al progetto documentando con foto e brevi descrizioni.

Dal 30 gennaio questo racconto a più mani è diventato un contest: ci si può iscrivere e scegliere la squadra in cui giocare tra le quattro aree dell’innovazione (sociale, culturale, tecnologico e dell’educazione). Ogni post prodotto attraverso l’app per iOS o Android sarà un punto per la propria squadra. Le quattro squadre riceveranno un premio in denaro (da 1.000€ a 7.000€) in base al posizionamento. L’ente non profit a cui devolvere il denaro sarà selezionato dai reporter. Le altre squadre riceveranno un premio in base al loro posizionamento: 2° posto (con un minimo di 8.000 punti): 3.000 €; 3° posto (con un minimo di 5.000 punti): 2.000 €; 4° posto (con un minimo di 4.000 punti): 1.000 €
Per partecipare è necessario scaricare l’app #vistadaqui per iOS o Android.

Anche Cascina Roccafranca fa parte di questi luoghi e puoi aiutarci a promuoverla e farla conoscere come progetto innovativo e a vincere il contest della Compagnia di San Paolo. Ci trovi nella squadra “Innovazione Sociale”.

Scaricando l’applicazione potrai accedere alla piattaforma e raccontare attraverso una foto e un breve commento perché ti piace la Cascina!

#vistadaqui è il nuovo modo per raccontare Torino. Scarica l’app , scegli una squadra e condividi le foto di luoghi ed eventi dell’innovazione in città.

Tutte le informazioni al sito: http://vistadaqui.compagniadisanpaolo.it/

 

I commenti sono chiusi